Colloquio Di Lavoro

Come rispondere alla domanda del colloquio 'Perché hai lasciato il lavoro?'

Giovane donna che fa videochiamata tramite computer

••• Olga Strelnikova/Getty Images



SommarioEspandereSommario

Sei pronto a discutere del motivo per cui sei disponibile per un impiego in un colloquio di lavoro? Gli intervistatori in genere vorranno sapere perché hai lasciato il tuo ultimo lavoro. Le variazioni comuni della domanda includono:

È importante avere una risposta preparata in modo da non essere colto alla sprovvista dalla domanda. Quando rispondi, dovrai dare una risposta che sia onesta e rifletta le tue circostanze specifiche, ma eviti la negatività. Cioè, anche se hai lasciato perché il tuo capo era difficile o perché non ti piaceva l'azienda, ora non è il momento di condividere.

Ciò che l'intervistatore vuole davvero sapere

Agli intervistatori piace fare questa domanda perché rivela molto su di te, come ad esempio:

  • Hai lasciato questa posizione volontariamente, o eri tu licenziato o licenziato ?
  • Sei in buoni rapporti con la compagnia che stai lasciando?
  • Fa il vostro motivo per smettere sembrano valide o ragionevoli?

Il modo in cui rispondi a questa domanda offre una finestra sul tuo carattere e sui tuoi valori sul lavoro.

Come rispondere 'Perché hai lasciato il tuo lavoro?'

Questa può essere una domanda difficile a cui rispondere. Forse hai lasciato il lavoro a causa di orari lunghi e scadenze impossibili. Se non esprimi accuratamente la tua spiegazione, potresti sembrare pigro o demotivato, il che è scoraggiante per i datori di lavoro.

La soluzione migliore è mantenere la risposta breve. Sii onesto, ma inquadralo in un modo che ti metta in buona luce.

Mantieni la tua risposta positiva (senza sfogarti sul tuo precedente datore di lavoro) e prova a discutere del motivo per cui il lavoro a portata di mano è una corrispondenza ideale per le tue capacità, conoscenze ed esperienza.

Se stai ancora lavorando ma stai per smettere, modifica le tue risposte di conseguenza. Ogni situazione è unica, quindi assicurati di adattare la tua risposta alle tue circostanze.

Esempi delle migliori risposte

Rivedi esempi di risposte, ma assicurati di adattare la tua risposta alle tue circostanze professionali.

Ad essere sincero, non stavo valutando un cambiamento, ma un ex collega mi ha consigliato questo lavoro. Ho esaminato la posizione e sono rimasto incuriosito dal ruolo e dall'azienda. Quello che stai offrendo sembra un'opportunità entusiasmante e una corrispondenza ideale per le mie qualifiche.

Espandere

Perché funziona: Questo è così lusinghiero per l'azienda! Se non esageri con i complimenti, chiarire che questa specifica posizione ti ha portato nel mercato del lavoro è attraente per gli intervistatori.

Ho potuto usufruire di un'offerta di prepensionamento a causa del ridimensionamento dell'azienda e ora sono pronto per una nuova sfida.

Espandere

Perché funziona: Questa risposta puntuale fornisce i fatti senza alcuna sfumatura di risentimento o negatività.

Sono stato licenziato dalla mia ultima posizione quando il mio lavoro è stato eliminato a causa del ridimensionamento, quindi sto attivamente cercando lavoro.

Espandere

Perché funziona: Questa è un'altra risposta basata sui fatti che fa un buon lavoro nell'evitare le emozioni o la negatività.

Ho recentemente ottenuto la certificazione e voglio applicare il mio background educativo e abilità tecniche nella mia prossima posizione. Non potevo raggiungere questo obiettivo nel mio lavoro precedente.

Espandere

Perché funziona: Questa risposta fa sembrare il candidato un vero intraprendente, desideroso di accrescere le competenze e di mettere in pratica quelle nuove competenze. I datori di lavoro trovano questi tratti positivi.

Ho lasciato la mia ultima posizione per passare più tempo con un familiare malato. Le circostanze sono cambiate e sono di nuovo pronto per un lavoro a tempo pieno.

Espandere

Perché funziona: Anche se spesso nelle interviste è una buona idea evitare di diventare troppo personali, questo è un buon esempio di un motivo accettabile per lasciare un'azienda.

Altre risposte forti da considerare:

  • «Ho lasciato il lavoro perché il mio supervisore è andato in pensione. Dopo molti anni di lavoro in ufficio, ho sentito che era giunto il momento di cambiare e mi è sembrato il momento ideale per andare avanti'.
  • 'Mi sono dimesso per concentrarmi sulla ricerca di un lavoro più vicino a casa e che utilizzerà le mie capacità ed esperienza in un modo diverso'.
  • 'Non avevo spazio per crescere con il mio precedente datore di lavoro.'
  • 'Ho fatto volontariato in questa capacità e amo questo tipo di lavoro. Voglio trasformare la mia passione nel prossimo passo della mia carriera.'
  • 'Dopo diversi anni nella mia ultima posizione, sto cercando un'azienda in cui posso contribuire di più e crescere in un ambiente orientato al team.'
  • 'Sono interessato a una nuova sfida e voglio usare le mie capacità e la mia esperienza in una capacità diversa rispetto al passato.'
  • 'Sono interessato a un lavoro con più responsabilità.'
  • «Facevo il pendolare e passavo un'ora ogni giorno viaggiando avanti e indietro. Preferirei essere più vicino a casa.'
  • 'La posizione sembra essere correlata alle mie competenze. Sfortunatamente, nel mio ultimo lavoro, non sono stato in grado di utilizzare appieno la mia formazione e la mia esperienza.'
  • 'L'azienda si stava ridimensionando e ho pensato che avesse senso trovare un'altra posizione prima che il mio lavoro fosse eliminato'.

Cosa dire quando sei stato licenziato

Se sei stato licenziato dal tuo lavoro, è importante mantenere le tue risposte il più positive possibile. Cerca di non incolpare te stesso o il tuo precedente datore di lavoro. Dare una breve risposta, quindi portare avanti la conversazione.

Ecco alcune risposte di esempio e suggerimenti per rispondere domande del colloquio sull'essere licenziati .

Suggerimenti per dare la risposta migliore

Ci sono tutti i tipi di motivi per lasciare un lavoro. Forse volevi più soldi, sentivi che l'azienda era in un caos costante, il tuo nuovo manager non ha mai fornito indicazioni o indicazioni o sei stato licenziato. Tuttavia, non tutte queste risposte dovrebbero essere sollevate durante un colloquio di lavoro.

Devi essere onesto, ma anche strategico nella tua risposta. Evita tutte le risposte che si riflettono male su di te.

Ecco alcuni suggerimenti su come sviluppare una risposta che sarà ben accolta:

Essere onesti: Non devi dire tutta la verità. Assicurati solo di concentrarti sul reale motivo per cui te ne vai . Ad esempio, puoi dire di essere frustrato dalla mancanza di opportunità. Inizia descrivendo alcune delle cose che hai realizzato, quindi passa a dire che sei stato bloccato per quanto riguarda la possibilità di ottenere di più. Otterrai punti bonus se riesci a collegare la tua risposta al motivo per cui il lavoro per cui ti stai candidando è più adatto perché ti verranno offerte maggiori opportunità.

Sii breve e positivo: Questa è una domanda in cui potresti voler mantenere la tua risposta breve poiché ci sono molti campi minati. Una semplice frase, forse due, è probabilmente sufficiente. Se possibile, cerca di inquadrare la tua partenza in termini positivi.

Pratica: Pratica le tue risposte in modo da sembrare positivo e chiaro. Esercitarsi (soprattutto davanti a uno specchio) ti aiuterà a sentirti più a tuo agio nel rispondere a questa difficile domanda. Ciò è particolarmente vero se sei stato licenziato o licenziato. In una situazione del genere, dai una risposta breve, chiara e priva di emozioni.

Cosa non dire

Evita la negatività: Non parlare male dei dirigenti, dei colleghi o dell'azienda. Puoi parlare negativamente di un collega solo per scoprire che ha uno stretto rapporto con l'intervistatore. Tuttavia, puoi parlare ampiamente degli obiettivi aziendali o affermare che non sei d'accordo con la direzione che sta prendendo l'azienda.

Assicurati di non essere personale nella tua risposta. Le industrie spesso possono essere piccole e tu non sai chi.

Commenti non professionali: Sei annoiato al lavoro? Sottopagato o sottovalutato? Così stufo di tutto ciò che riguarda il lavoro? Non è il momento di far uscire tutto. Non è necessario condividere eccessivamente o diventare molto personale sulle motivazioni per lasciare il lavoro. Assicurati che la tua risposta sia professionale.

Possibili domande di follow-up

Da asporto chiave

È meglio una risposta breve e semplice. Non c'è bisogno di entrare nei dettagli.

Essere onesti. Se i tuoi riferimenti sono controllati, le bugie potrebbero essere scoperte.

Sii positivo. Evita i reclami sull'azienda, sui tuoi colleghi e supervisori o sulle circostanze della tua partenza. Una risposta concreta e priva di emozioni probabilmente funziona meglio qui.