Consigli Per La Carriera

Come (e come no) far licenziare qualcuno

Due imprenditrici in piedi insieme

••• Jon Feingersh Photography Inc/Getty Images



SommarioEspandereSommario

Tutti abbiamo avuto quei colleghi che ci hanno fatto impazzire in qualche modo o che hanno reso il lavoro un posto tutt'altro che desiderabile. Ma a volte, una persona può rendere il posto di lavoro tale insopportabile che vuoi che siano licenziato .

Se vuoi che qualcuno venga licenziato, ci sono misure specifiche che dovresti adottare per assicurarti di rimanere in buoni rapporti con il tuo datore di lavoro e con la tua azienda. Ma prima di eseguire uno di questi passaggi, fai attenzione a determinare se questa è l'opzione migliore o meno.

Leggi di seguito per consigli su cosa fare quando vuoi che qualcuno venga licenziato e cosa potresti invece essere in grado di fare.

Rifletti sulla situazione

Prima di cercare di far licenziare qualcuno, prenditi del tempo per riflettere sulla situazione. Chiediti perché vuoi che questa persona venga licenziata. Trovi semplicemente la persona fastidiosa? Se è un problema personale, ad esempio, trovi semplicemente la persona odiosa, o ritieni che alla persona non piaci, questo non è un reato infuocato . Questo potrebbe essere qualcosa con cui dovrai semplicemente imparare a convivere al lavoro.

D'altra parte, se qualcuno crea un ambiente di lavoro ostile , o interferisce con il lavoro di altri, potrebbe trattarsi di un problema più serio, persino irrisolvibile.

Parla con la persona

Se è sicuro farlo e non puoi ignorare o convivere con il problema, prova prima a discuterne con la persona. Ovviamente, se ci sono problemi seri, come un ambiente di lavoro ostile, può avere più senso discutere le tue preoccupazioni direttamente con il tuo manager o con il dipartimento delle risorse umane (HR).

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di risolvere il problema, piuttosto che far licenziare la persona.

Spiega alla persona qual è il problema, spiega in che modo colpisce te (e/o altri colleghi) e chiedi loro di aiutarti a trovare una soluzione.

Ad esempio, se un collega si presenta in ritardo alle riunioni di gruppo, prendilo da parte e spiega in che modo ciò influisce sull'intero gruppo. Spiega che hai bisogno che quella persona arrivi in ​​tempo in modo da poter essere tutti produttivi insieme.

Se più persone ritengono che il problema sia un problema, chiedi a una o due altre persone di venire con te a parlare con il tuo collega. Mantieni il gruppo piccolo, in modo che il collega non si senta attaccato. Ma avere più di una persona lì mostrerà al collega che questo non è solo un tuo problema personale con lui o lei.

Vai al tuo manager

Se parli con la persona e non cambia nulla (o se ritieni che affrontare il problema con loro potrebbe portare a ostilità), allora potresti considerare di parlare con il tuo capo. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come parlare con il tuo capo di un collega che ritieni debba essere licenziato:

  • Incontrare di persona. Organizza un momento per parlare di persona con il tuo capo di questo problema. Cerca di organizzare l'orario in anticipo, in modo da non prendere il tuo capo in un brutto momento.
  • Elimina ogni emozione. Non vuoi sembrare che ti piagnucoli per questa persona. Invece, spiega con calma come la persona sta causando un problema sul lavoro, non per te personalmente, ma per l'azienda. Il suo ritardo regolare porta a riunioni di gruppo mancate? Il suo linguaggio offensivo sta sconvolgendo i clienti? Concentrati meno sulle tue emozioni e più sul maggiore impatto delle azioni della persona.
  • Fornisci esempi. Cerca di fornire esempi specifici di volte in cui la persona di cui stai parlando si comporta nel modo particolare che descrivi. Ciò potrebbe richiedere documentare il comportamento di questa persona per un paio di giorni o settimane prima del tuo incontro. Nella documentazione, annota la data, l'ora e i dettagli di eventi specifici. Ma mantieni i tuoi esempi concisi: non vuoi lamentarti per ore con il tuo capo di questa persona.
  • Menzionare altri (se consentito). Se i colleghi ti hanno detto che le azioni o i comportamenti di questa persona infastidiscono anche loro, chiedi a quei colleghi se puoi menzionare i loro nomi durante la riunione. Questo darà più credibilità alla tua preoccupazione. Tuttavia, non menzionare altre persone a meno che non ti diano il permesso.
  • Concentrati sulle soluzioni. Non chiedere al tuo capo di licenziare questa persona. Invece, chiedi aiuto per affrontare il problema. Ad esempio, potresti dire: Potresti aiutarmi a fare un brainstorming su alcuni modi per affrontare con il collega X questo problema del suo ritardo alle nostre riunioni di gruppo? Se il tuo datore di lavoro ti chiede cosa pensi che dovrebbe fare, puoi esprimere la tua opinione. Tuttavia, tieni presente che non puoi costringere il tuo datore di lavoro a licenziare qualcuno: spetta al datore di lavoro.

Concentrati su te stesso

Dopo aver incontrato il tuo capo, cerca di lasciar andare il problema. Fidati del tuo datore di lavoro per gestire il problema e sappi che alla fine prenderà la decisione se la persona debba essere licenziata o meno.

Se la persona non viene licenziata, fai del tuo meglio per concentrarti sul tuo lavoro e non lasciare che le sue abitudini o comportamenti ti distraggano. Se la persona non viene licenziata e ritieni di non poter continuare a lavorare al suo fianco, considera indipendentemente dal fatto che tu debba dimetterti o meno .

Quando non può aspettare

Ci sono, ovviamente, momenti in cui devi agire rapidamente. Ad esempio, se la persona sta minacciando la tua sicurezza o quella degli altri, devi informare immediatamente il tuo manager.

Allo stesso modo, se la persona sta facendo qualcosa di illegale (incluso molesto te o altri, o discriminando te o altri), considera di rivolgerti direttamente al dipartimento delle risorse umane (HR) della tua azienda. Prima di incontrare di persona un rappresentante delle risorse umane, inviare un'e-mail alle risorse umane in modo da avviare un percorso cartaceo (che potrebbe tornare utile se è necessario intraprendere un'azione legale).

Inoltre, se la persona che vuoi licenziare è il tuo manager, dovrai rivolgerti al capo del tuo capo o alle risorse umane.

Fai attenzione a non rappresentare la tua controfferta come un ultimatum a meno che tu non sia disposto a lasciare il tavolo delle trattative senza quel lavoro.

Tuttavia, ancora una volta, pensa attentamente se sei semplicemente infastidito dal tuo capo o se pensi che stia davvero danneggiando l'azienda (o infrangendo la legge) in qualche modo. Se lo trovi fastidioso, potresti dover semplicemente tenere per te le tue preoccupazioni.