Risorse Umane

Quali sono le cause principali della cessazione del rapporto di lavoro?

Volontaria, involontaria e reciprocamente concordata sono opzioni di cessazione del rapporto di lavoro

La cessazione del rapporto di lavoro avviene per diversi motivi.

••• laflor / Getty Images



SommarioEspandereSommario

Sei interessato ai dettagli della cessazione del rapporto di lavoro? Dipendenti atterrare in acqua calda per molte ragioni, alcune inspiegabili datori di lavoro —alcuni prevedibili. Alcuni sono il risultato di aspettative inadeguate dei dipendenti.

Ma, il licenziamento è un'azione di lavoro seria che, quando avviata dal datore di lavoro, è generalmente il culmine di una serie di provvedimenti disciplinari progressivi . Il datore di lavoro ha generalmente segnalato forte e chiaro che il dipendente è in pericolo di cessazione del rapporto di lavoro.

La cessazione si verifica quando un datore di lavoro o un dipendente pone fine al rapporto di lavoro di un dipendente presso un determinato datore di lavoro. Il licenziamento può essere volontario o involontario a seconda delle circostanze. Quando il licenziamento è avviato dal datore di lavoro, di solito è involontario sebbene, in alcune circostanze, il dipendente e il datore di lavoro possano concordare reciprocamente di porre fine al loro rapporto di lavoro.

Che cosa è coinvolto in una cessazione volontaria?

In un licenziamento volontario, un dipendente si dimette dal proprio lavoro . Le dimissioni si verificano per una serie di motivi che possono includere: un nuovo lavoro, l'accettazione da parte del coniuge o del partner di un nuovo lavoro in un luogo lontano, il ritorno a scuola, l'opportunità di assumere un ruolo manageriale , e la pensione.

La risoluzione volontaria può verificarsi anche per motivi meno positivi. Il dipendente no andare d'accordo con il loro capo . Non vedono alcuna opportunità per continuare la crescita e il progresso nella loro attuale azienda. Le responsabilità lavorative nel loro lavoro attuale sono cambiate e ora non stanno più facendo qualcosa che amano ogni giorno. Devono lavorare ogni giorno con un collega che li prende in giro in modi sottili che non sono visibili all'esterno.

E, a volte, è il fascino del nuovo lavoro splendente perché l'erba è più verde, o lui o lei vuole solo fare qualcosa di nuovo. Difficile valutare le motivazioni dei dipendenti che lasciano il lavoro.

Con stimati dipendenti, datori di lavoro dedicare sforzi alla fidelizzazione dei dipendenti nel loro scopo di limitare il fatturato prevenibile . Questo è un obiettivo significativo dei datori di lavoro come il il costo del turnover dei dipendenti è costoso e in continua ascesa.

Cosa succede in una cessazione involontaria?

In caso di licenziamento involontario, un datore di lavoro licenzia il dipendente o rimuove il dipendente dal suo lavoro. Il licenziamento involontario è solitamente il risultato dell'insoddisfazione del datore di lavoro per le prestazioni di un dipendente o di una recessione economica. La risoluzione involontaria può verificarsi anche sotto forma di licenziamento se l'attività non è redditizia o in eccesso di personale.

I motivi per il licenziamento involontario di un dipendente vanno da scarse prestazioni a problemi di presenza a comportamenti violenti. Occasionalmente, un dipendente è un scarsa idoneità alle responsabilità del lavoro o non riesce entrare in sintonia con la cultura aziendale .

La risoluzione involontaria, come un licenziamento, può verificarsi perché un datore di lavoro non dispone delle risorse finanziarie per continuare un rapporto di lavoro. Altri eventi che possono innescare una risoluzione involontaria possono includere fusioni e acquisizioni, trasferimento di società e licenziamento.

Con problemi di prestazioni, il datore di lavoro molto spesso ha provato alcune soluzioni finali come il coaching del supervisore del dipendente per aiutare il dipendente a migliorare. Crescente disciplina progressiva in caso di problemi di prestazioni come assenteismo è anche la norma. Nell'ultimo sforzo per aiutare un dipendente a migliorare le proprie prestazioni, molti datori di lavoro si affidano a a Piano di miglioramento delle prestazioni (PIP) .

Usato in modo appropriato, il PIP è l'ultimo tentativo del datore di lavoro di comunicare al dipendente i necessari miglioramenti delle prestazioni. Ma anche il PIP e le eventuali misure disciplinari crescenti forniscono documentazione che dimostra che il datore di lavoro si è adoperato per salvare il rapporto di lavoro.

Fattori aggiuntivi nella cessazione del rapporto di lavoro

Diversi fattori aggiuntivi sono rilevanti per il licenziamento involontario.

Lavoro a volontà

Negli stati che riconoscono lavoro a volontà , un dipendente può essere licenziato per qualsiasi motivo, in qualsiasi momento, con o senza giusta causa. I datori di lavoro non devono nemmeno fornire una motivazione del motivo per cui il dipendente viene licenziato dal suo lavoro.

Per difendersi da potenziali accuse di discriminazione , tuttavia, si consiglia ai datori di lavoro di mantenere documentazione anche se nessun caso viene presentato all'assemblea di cessazione. Sempre più spesso, i tribunali del lavoro stanno trovando risultati per il dipendente se non esiste alcuna traccia cartacea a sostegno della cessazione del rapporto di lavoro.

L'assunzione a volontà significa anche che il dipendente può cessare il proprio rapporto di lavoro in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo senza motivo.

Cessazione per causa

Negli altri casi di cessazione del rapporto di lavoro, il rapporto di lavoro cessa per un motivo comunicato al lavoratore e indicato nell'art lettera di dimissioni . Cessazione per giusta causa può verificarsi in situazioni quali:

  • Violazione della società codice di comportamento o politica etica,
  • Il mancato rispetto della politica aziendale,
  • Violenza o minaccia di violenza,
  • Estrema insubordinazione a un manager o supervisore,
  • Molestie di altri dipendenti o clienti, o
  • Guardare pornografia online.

Cessazione reciproca

Occasionalmente, un datore di lavoro e un dipendente riconoscono di non essere adatti per qualsiasi motivo. Si impegnano reciprocamente a separarsi in un modo che non renda nessuna delle parti colpevole della risoluzione. Questo approccio alla risoluzione è chiamato accordo su an strategia d'uscita . Nessun dolore. Il dipendente indesiderato, il lavoro indesiderato: andato.